Rose Galliche

Conosciute già dai Greci e dai Romani fu a partire dal XVII secolo che furono create nuove varietà e coltivate su larga scala per la loro bellezza. Pare che l’imperatrice Giuseppina agli inizi del secolo scorso ne avesse una collezione superiore alle 150 varietà, alcune delle quali purtroppo sono andate perdute. Le galliche sono veramente rose superbe, il colore delle corolle va dal cremisi al porpora fino al rosa antico talvolta con stami pronunciati al centro color giallo oro. La loro forma varia da semplice a stradoppia ed hanno un profumo intenso e dolce. Solitamente di dimensioni modeste, sono quasi prive di spine. La foglia è scura, coriacea con profonde venature, le ramificazioni fitte e morbide con spine sottili e ravvicinate. Generalmente tendono ad allargarsi molto per il loro carattere molto pollonante. Portano bacche durevoli e ornamentali ricche di polpa per le marmellate.

Visualizzazione di tutti i 4 risultati