Ora che le rose antiche stanno tornando di gran moda, è facile dimenticare che stavano scomparendo. Quando esplose l’ibridazione industriale all’inizio del XX secolo, orde di rose rifiorenti e dai colori sgargianti invasero letteralmente il mercato. Nessuno voleva più le rose antiche, i vivaisti non le mettevano neanche più in catalogo e pian piano cessarono di coltivarle. Un patrimonio di secoli andò perduto nel giro di pochi anni. E se alcune varietà sono miracolosamente sopravvissute, lo si deve ad un pugno di devoti amatori.
                                                Andrea di Robilant, Sulle Tracce di una rosa perduta.

Rose Antiche da Collezione

La rosa, elogiata fin dall’antichità, appartiene alla famiglia delle Rosacee comprende ben 3000 specie di piante. Alcune sono veri e propri arbusti, ma comunemente sono sarmentose e scarsamente lignificate nei rami giovani. Amano l’esposizione al sole e suoli ricchi e umidi. Le fioriture sono in primavera e in alcuni casi diverse volte durante l’anno. Sono state classificate circa 160 specie del genere “Rosa” (Rose originarie) che si sono evolute costituendo le basi di migliaia di mutazioni naturali e di mutazioni controllate dall’uomo (ibridi). Sono coltivate ormai in tutti i continenti. Il 70% di esse è originario dell’Asia e principalmente di Cina e Himalaya. Il 30% deriva da Medio-Oriente, Europa, Nord Africa e America.


Arbusti

Arbusti da fiore che poi formano dei frutti, generalmente delle bacche, sono una notevole risorsa per abbellire e colorare il giardino nel periodo invernale, quando le fioriture primaverili ed estive sono soltanto un pallido ricordo: i rami, a volte anche densamente ricoperti di frutti porpora, rossi, bianchi, gialli e arancio, ricadenti per il peso che devono sopportare, sono estremamente decorativi e creano un punto focale molto attraente nel grigiore dell’inverno.

Altre piante poco comuni

In casa coltivo una piccola collezione di piante che molto spesso associo alle rose nei progetti che faccio. Rampicanti, cespugli e fioriture poco comuni